Ultima modifica: 11 ottobre 2017

Progetti 2015/2016

 

Sportello Didattico                                         Progetto Educazione Musicale alla Primaria

imagesMGUMOHAK                                                                 images2I1DV8XG

 

Lettorato di lingua inglese                             Progetto Global Citizen EduChange

english 2                                                         World_flag

 

 

Cineforum in lingua inglese

Cineforum                                           Ad Maiora

 

 

 

PROGETTI A.S. 2015/2016

Il nostro Istituto, per perseguire le finalità educative indicate, promuove e attua una serie di iniziative e progetti allo scopo di ampliare e arricchire l’offerta formativa.

Attraverso la designazione delle figure strumentali il Collegio Docenti ha individuato cinque aree di intervento. Nella tabella qui di seguito vengono specificati i compiti di ciascuna figura strumentale (F.S.) e i progetti afferenti ad ogni area.

  1. Area continuità e orientamento

La figura strumentale, coadiuvata da una commissione, si occupa del percorso degli alunni curando la continuità tra i diversi ordini di scuola, per un accompagnamento partecipato e condiviso degli alunni nel loro percorso formativo.

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
Accoglienza tutti È un’attività rivolta ai bambini e agli alunni nel momento in cui entrano nella nuova scuola. L’obiettivo è stimolare l’interesse e la curiosità per il nuovo ambiente, facilitare la conoscenza della propria identità personale e dei propri compagni e l’integrazione dei componenti del gruppo sezione/classe, accompagnare ad un graduale incontro con la nuova realtà e i nuovi insegnanti nei primi giorni dell’anno scolastico, al fine di creare un clima favorevole all’apprendimento.
Continuità Tutti La continuità tra i diversi ordini di scuola (infanzia/primaria, primaria/secondaria di primo grado) viene curata con una serie di iniziative che coinvolgono sia i docenti che bambini e alunni, al fine di rendere il più possibile sereno e organico il percorso formativo.
Orientamento scuola secondaria di primo grado

L’Istituto Baseggio investe molte risorse in questo ambito in quanto riconosce alla scuola secondaria di primo grado un’importante funzione orientativa. Il protocollo per l’orientamento formativo inizia al primo anno con la conoscenza di sé, continua in classe seconda con le Scienze e alcune attività correlate allo studio del corpo umano e con l’Educazione letteraria, attraverso la conoscenza di alcuni brani tratti da romanzi di formazione; in terza poi vengono attivati dei laboratori mirati alla consapevolezza della propria identità e delle proprie attitudini.

Il percorso coinvolge in modo particolare gli alunni di seconda e terza, con il supporto dei docenti e, in alcuni casi, anche di esperti esterni.

Sono previste attività specifiche di conoscenza delle scuole secondarie di II grado attraverso presentazioni delle scuole organizzate dalle stesse e dagli Enti Locali (mattinate di stage nelle scuole secondarie di II grado, visita alla mostra dell’Orientamento “Fuori di banco”, incontri con ex alunni della scuola, ora inseriti nelle scuole superiori del territorio, interventi di esperti rivolti ad alunni e genitori).

L’Istituto aderisce, inoltre, alla “Rete per l’Orientamento” che coinvolge la maggior parte degli istituti della terraferma. 

  1. Area gestione dell’Offerta formativa

Quest’area raccoglie tutte le iniziative attuate dall’Istituto, autonomamente o in collaborazione con altre realtà del territorio, per ampliare l’Offerta Formativa al fine di raggiungere le finalità educative e didattiche che la scuola si è posta.

Le attività e i progetti programmati si articolano attorno a tre nuclei fondamentali:

A)     cittadinanza attiva B)     linguaggi C)     potenziamento e recupero

Queste attività vengono proposte a partire dall’individuazione di alcune momenti critici e alcune tematiche importanti, perché i bambini e i ragazzi vivano serenamente la realtà personale, relazionale e sociale:

–   Io e le emozioni

–   Io nella società e nel mondo

 

Quest’area si pone l’obiettivo di aiutare i ragazzi a sviluppare i diversi linguaggi espressivi. La parola e la lettura sia in madrelingua che in lingua seconda, il cinema, la musica, lo sport, sono momenti fondamentali per la crescita del bambino e del ragazzo e vengono proposti attraverso iniziative diverse per ogni ordine scolastico e per ogni plesso.

–   La lettura

–   Le lingue comunitarie

–   Lo sport

–   Le arti performative: musica, cinema, teatro

In quest’area sono riportati sia i progetti di potenziamento, che consentono ai ragazzi interessati di approfondire metodologie e tematiche, sia i progetti di recupero, che vengono incontro alle difficoltà che gli studenti possono incontrare nel loro percorso di apprendimento.

–   Recupero

–   Potenziamento

 

I progetti che vengono elencati di seguito potranno essere affiancati da ulteriori attività, in funzione di quanto verrà proposto in corso d’anno dalle diverse realtà culturali ed educative del territorio.

 

A)     CITTADINANZA ATTIVA
progetto/ attività ordine interessato Descrizione
io e le emozioni scuola secondaria di primo grado

Il benessere intra e interpersonale viene sostenuto attraverso alcuni momenti presenti nell’Istituto da alcuni anni:

–     Il Punto d’ascolto, uno spazio dedicato ai ragazzi, dove questi possono parlare liberamente di ciò che sta loro a cuore, un momento per aiutarli a chiarire i propri pensieri. Lo sportello è gestito da una psicologa del consultorio familiare UCIPEM di Mestre ed è aperto un giorno la settimana durante l’orario scolastico a settimane alterne.

–     Il corso di educazione all’affettività, rivolto agli alunni delle classi terze, che affronta la sessualità da un punto di vista sia biologico che relazionale ed emotivo, sviluppando la riflessione dei ragazzi sul rispetto di sé e dell’altro, la capacità di sentire le proprie emozioni e di gestirle. L’ attività coinvolge gli operatori dell’ULSS con incontri a scuola e al Consultorio.

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
io nella società e nel mondo tutti

La consapevolezza di vivere in un sistema che si fonda sull’interrelazione sociale e ambientale, nonché la presa di coscienza del ruolo che in esso ciascuno può e deve, viene perseguita attraverso molteplici attività nei vari ordini:

–     educazione alla sicurezza a scuola e a casa, anche in collaborazione con la Protezione Civile e l’INAIL.

–     educazione stradale nelle scuole primaria e secondaria, percorso svolto da esperti interni al corpo dei vigili della Municipalità di Marghera.

–     educazione alla salute, affrontata sia attraverso attività curricolari che attraverso specifici percorsi, come il Pronto Soccorso alla secondaria.

–     Uso responsabile di Internet e lotta al cyber-bullismo, incontri di informazione/ formazione per sensibilizzare gli studenti alle criticità legate all’uso di Internet. L’iniziativa è dedicata ai bambini di fine primaria e ai ragazzi dei primi due anni della secondaria, in collaborazione con gli operatori della Guardia di Finanza.

–     Presentazione nelle classi della secondaria del nuovo Regolamento di disciplina, con riflessione sul ruolo delle regole nella società.

–     Sono inoltre proposte iniziative di solidarietà, atte a far riflettere sulla necessità di un mondo più giusto, come i mercatini per alcuni plessi della primaria, i cui ricavati vengono devoluti per iniziative del terzo settore, o il progetto Sostegno e sviluppo del terzo mondo, in collaborazione CE.SVI.TE.M., alla secondaria.

–     In tutti i plessi viene inoltre attuato il Progetto ambiente, che propone ai bambini e agli alunni alcune esperienze per sensibilizzare alla cura e rispetto dell’ambiente naturale, stimolando in loro comportamenti eco-sostenibili e buone pratiche quotidiane, in collaborazione con enti esterni (Comune di Venezia e itinerari educativi, Provincia di Venezia, Veritas). Nell’Istituto è attiva la raccolta differenziata.

 

B)     LINGUAGGI
progetto/ attività ordine interessato Descrizione
la lettura Tutti

Nell’Istituto vengono svolte molteplici attività per sviluppare negli alunni questa fondamentale competenza.

–     Attraverso l’attività dei singoli insegnanti, nonché attraverso le biblioteche presenti nei singoli plessi, ci si pone l’obiettivo primario di favorire il piacere della lettura e svolgere un’attività di educazione. Collaborano alla gestione delle biblioteche dei plessi di scuola primaria gruppi di genitori ed ex insegnanti in qualità di volontari.

–     È stato firmato un accordo con la Biblioteca della Municipalità di Marghera che vede un progetto di promozione alla lettura destinato al gruppo dei grandi della scuola dell’infanzia, alle seconde e quinte della primaria e alle seconde della secondaria di primo grado.

–     Vengono promossi incontri con autori, animatori, esperti, autonomamente ed in collaborazione con gli Itinerari educativi del Comune di Venezia e con L’Ufficio Scolastico Territoriale, anche all’interno della “settimana della lettura”. Viene proposta anche la partecipazione a concorsi letterari promossi da realtà culturali del territorio.

–     Presso la secondaria di Malcontenta verrà attuato il progetto “Il Bencontento – Malcontenta… va in stampa!”: attraverso la redazione di un giornalino scolastico si intende promuovere lettura e scrittura sotto una forma più concreta e motivante.

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
Le lingue comunitarie scuola secondaria di primo grado

L’apprendimento linguistico viene supportato e stimolato attraverso una ricca serie di proposte:

–     Alcune classi della secondaria assistono alla rappresentazione di lavori teatrali nelle lingue straniere di studio

–     Corsi di lettorato in lingua inglese  con insegnante madrelingua in orario extrascolastico per i ragazzi di II e I

–     Il Cineforum in lingua inglese per gli alunni di III

–     Creazione di una rete di penfriends – corrispondenza con studenti di scuole straniere.

–     Partecipazione al Kangourou: olimpiadi di lingua inglese, gara a livello nazionale che ha l’obiettivo di testare le competenze sui livelli CEF e portare i migliori alla certificazione Cambridge English Language Assessment.

–     Attivazione dell’Educhange project, che prevede delle lezioni tenute in inglese da studenti universitari stranieri su temi legati all’intercultura, affinché i ragazzi possano apprendere in un ambiente internazionale e migliorare le proprie capacità linguistiche.

–     La scuola aderisce ad un progetto di rete che mira alla realizzazione di un’esperienza CLIL (Content and Language Integrated Learning – apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare): la proposta è quella di svolgere delle lezioni di discipline non linguistiche – ad esempio scienze – esclusivamente in lingua inglese. L’obiettivo è quello di migliorare sia le competenze linguistiche che quelle disciplinari, attraverso una diverso approccio ed una metodologia innovativa. In una prima fase sperimentale, il progetto riguarderà una classe quinta della primaria e una seconda della secondaria di primo grado.

–     La scuola proporrà inoltre dei soggiorni linguistici in nazioni dove è parlata la lingua straniera di studio. Le spese in questo caso saranno a carico delle famiglie.

progetto/ attività ordine interessato Descrizione

Più sport@scuola

 

Questo progetto prevede

attività di avviamento alla pratica sportiva e l’eventuale partecipazione a campionati studenteschi.

Per coordinare le attività vengono riconfermati il Centro Sportivo Scolastico alla Secondaria e il Centro Sportivo Scolastico alla Primaria.

 

tutti

L’educazione motoria è un momento importante nello sviluppo del bambino e del ragazzo: educa alla consapevolezza di sé e dell’altro, insegna la collaborazione e le regole che ad essa sottostanno, è motivante ed incrementa l’autostima.

–     In base alle offerte del territorio, la scuola propone attività in palestra/ o altro con esperti delle associazioni sportive, anche del Territorio, e accoglie le proposte del MIUR e dell’Ufficio Scolastico Regionale in ambito sportivo.

–     A fine anno è prevista la partecipazione alla giornata dello sport, e a altre iniziative di carattere ludico-sportivo presenti nel territorio.

–     L’Istituto organizza per gli studenti della secondaria dei tornei di Pallavolo, Palla rilanciata, Palla veloce, Scacchi.

–     Partecipazione alla Family Run

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
Le arti performative: musica, cinema, teatro tutti

Per sviluppare le capacità espressive di bambini e ragazzi, l’Istituto attiva diversi progetti, sia in orario curricolare che extracurricolare. L’arte in tutte le sue forme è infatti un importante momento di costruzione ed espressione del sé, e quando l’esperienza è condivisa con il gruppo, è un momento di aggregazione positiva e di crescita interpersonale.

La visione di film significativi viene proposta al fine di  stimolare la discussione e la riflessione al fine di determinare una scala valoriale, in ambito sociale e civile.

Anche l’esperienza teatrale portata avanti da alcune classi rappresenta un’esperienza socializzante che rafforza l’autostima e la capacità di mettersi in gioco, favorendo l’acquisizione di competenze per la fruizione e la produzione di linguaggi espressivi. I prodotti realizzati vengono poi condivisi con gli altri studenti della scuola anche in momenti forti, come ad esempio la giornata della memoria.

–     Nella scuola dell’infanzia viene attivato un progetto teatrale e musicale, proposta atta a stimolare la produzione linguistica (anche per i bambini non madrelingua italiana), l’uso del gesto e dell’espressione mimica nella comunicazione, il senso di sé e del gruppo.

–     Gli insegnanti di strumento propongono una serie di lezioni concerto presso le scuole primarie dell’Istituto, con la finalità di promuovere la musica come espressione culturale e occasione di socializzazione che favorisce la formazione della personalità.

–     Gli alunni della sezione di strumento della secondaria svolgeranno alcune esibizioni musicali nel territorio. Verranno promossi produzione diretta e lavoro di gruppo per creare forme di rappresentazione scenico-musicali, potenziando inoltre la capacità di attenzione e la concentrazione.

 

C)     RECUPERO E POTENZIAMENTO

Perché la preparazione di base di bambini e ragazzi risulti il più possibile completa e uniforme, e nel contempo ciascuno possa sviluppare al meglio le proprie capacità, è necessario prevedere degli interventi di potenziamento e recupero in ogni ordine dell’Istituto, tanto più importanti quanto più la realtà attuale si dimostra eterogenea culturalmente, socialmente ed economicamente.

 

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
recupero tutti

Presso tutti gli ordini vengono progettate attività in itinere di recupero per gli alunni che manifestano incertezze in campo sia linguistico che logico-matematico.

Nella secondaria di primo grado viene inoltre attivato lo Sportello didattico, un progetto che coinvolge entrambi i plessi. Un pomeriggio la settimana dalle 13.30 alle 15.00 ca., insegnanti dell’Istituto offrono una consulenza didattica di supporto per gli studenti che evidenziano alcune difficoltà in ambito linguistico e logico-matematico. Le attività si fonderanno su una didattica innovativa che prevede l’uso di tecnologie (LIM, PC, siti web consigliati e specializzati) e modalità di confronto e cooperazione (peer tu peer education, flipped learning…). All’interno del progetto verrà svolto un corso di alfabetizzazione informatica indirizzato agli alunni B.E.S, perché questi possano usufruire dello strumento per migliorare le proprie performance scolastiche.

potenziamento

 

Nell’ambito del potenziamento si inseriscono anche molte delle attività stabilite in corso d’anno, in funzione delle occasioni offerte dalle istituzioni culturali del territorio.

 

tutti

L’Istituto propone diverse esperienze di potenziamento, che permettono agli alunni più interessati di fare esperienze arricchenti e sviluppare maggiormente le proprie competenze, come i progetti dell’area di cittadinanza attiva, dell’area dei linguaggi, dell’area nuove tecnologie (corsi di sicurezza, educazione alla cittadinanza, potenziamento delle lingue straniere, esperienze espressive, applicazione di nuove tecnologie e via dicendo, come già illustrato nelle tabelle precedenti). A questi progetti si affiancano le esperienze sotto elencate:

–     Nella scuola dell’Infanzia vengono proposti i Laboratori, percorsi calibrati sulla base delle esigenze delle specifiche età e prevedono attività mirate al raggiungimento di precise  competenze. Per quest’anno sono previsti i seguenti percorsi: l’esperienza psicomotorio-manipolativa “Pasticciando si impara”, corporeo-artistica “Gioco, muovo e creo” e spaziale-topologica “Percorsi e mappe”.

–      La scuola primaria e la secondaria aderiscono ai Giochi Matematici d’Autunno organizzati dal Centro PRISTEM dell’Università Bocconi di Milano. Questi giochi hanno lo scopo di avvicinare gli alunni alla Matematica, di utilizzare la Matematica in modo divertente e accattivante e di imparare ad utilizzare la logica, l’intuizione e la fantasia. Possono partecipare tutti gli alunni della scuola su base volontaria.

–     Viene proposto un corso pomeridiano di avviamento allo studio del Latino, per coloro i quali si prefiggono di proseguire il loro percorso di formazione nell’ambito di un liceo che preveda quest’insegnamento. Le lezioni sono pomeridiane e l’adesione è volontaria.

–     Nel potenziamento è possibile inserire anche il progetto Radiobaseggio, che vedrà i ragazzi dei vari plessi produrre delle brevi trasmissioni radiofoniche nelle quali condivideranno le loro esperienze scolastiche (audioguide per i musei visitati, interviste, consigli…).

 

Tra i percorsi di potenziamento si situano anche le visite d’istruzione. Le visite d’istruzione sono un momento importante del percorso formativo perché rappresentano un momento di socializzazione, sono la concreta realizzazione di un percorso didattico svolto durante l’anno, consentono ai partecipanti di affrontare situazioni di vita reale diverse da quelli della quotidianità e familiarità. Le visite sono progettate ed organizzate in ottemperanza alle normative e disposizioni vigenti.
L’ Istituto si attiva ogni anno nel richiedere i percorsi ritenuti più confacenti alle programmazioni in atto tra quelli offerti dagli Itinerari educativi del Comune di Venezia (itinerari educativi afferenti a diverse aree – area linguaggi, area multimediale, area storico-geografica, area scientifica-tecnologica-alimentare e via dicendo; le iniziative proposte sono rivolte a tutte le scuole presenti nel Comune e sono a numero chiuso).

 

 

  1. Area sito internet, informatica, nuove tecnologie

La figura strumentale si occupa anche della creazione e della condivisione via web di materiale didattico, della promozione dell’uso delle nuove tecnologie didattiche (ad esempio le LIM ).

Nella tabella che segue sono elencati i progetti più strutturati, fermo restando che in tutto l’Istituto sono in atto delle esperienze di metodologie innovative supportate dalle nuove tecnologie, al fine di migliorare la prassi didattica e sviluppare negli alunni un uso consapevole dei mezzi di comunicazione.

progetto/ attività ordine interessato Descrizione
Progetto informatica: gioco e imparo con il computer scuola dell’infanzia Il progetto è rivolto ai bambini e alle bambine dell’ultimo anno di frequenza e si propone di potenziare e consolidare le conoscenze logico e matematiche acquisite attraverso percorsi specifici, utilizzando periodicamente i computer presenti a scuola. Gli obiettivi sono di familiarizzare con strumenti quali il mouse, la tastiera, paint, utilizzando anche semplici software

Progetto scuola digitale

Cl@sse 2.0

 

scuola primaria Nella classe III del plesso Capuozzo è avviato il progetto Cl@sse 2.0. Grazie ai finanziamenti  erogati dal Miur e destinati alla diffusione delle tecnologie digitali nella didattica, la classe è stata fornita di strumenti idonei (una lavagna multimediale a disposizione del gruppo classe e un notebook per ogni alunna e alunno). Tali dispositivi sono a supporto della didattica quotidiana, per l’avvio di un percorso multidisciplinare di insegnamento-apprendimento. Gli studenti sperimentano i nuovi supporti didattici nell’ambito di un “laboratorio del fare”, che vede i bambini protagonisti dei propri apprendimenti, grazie a modalità quali la co-costruzione delle conoscenze e la cooperazione nel gruppo.

 




Link vai su Torna suTorna su